L’automazione traina la crescita

L’automazione traina la crescita, caratterizzata da valori a doppia cifra che in alcuni ambiti, come quelli più vicini alle alte tecnologie legate a Industria 4.0, dallo sviluppo del networking all’RFID, al Wi-Fi, arrivano anche a valori particolarmente elevati.

mercato_automazione fino al 2017

Fonte: innovationpost.it

I numeri presentati a SPS Italia, la tre giorni dedicata all’automazione industriale che si è svolta alla fiera di Parma, sono commentati dal presidente di ANIE automazione Fabrizio Scovenna, che sottolinea come continua il trend di crescita dell’automazione, con un fatturato che sfiora i 5 miliardi e con una crescita maggiore dei comparti legati a Industria 4.0, come riportato da innovationpost.it.

Cinque anni di crescita che hanno portato il comparto a superare i livelli pre crisi del 2008 di circa un + 10% . “Il mercato dell’automazione si dimostra un settore brillante, in salute – prosegue Scovenna – ma anche strategico per aiutare il comparto manifatturiero italiano ad affrontare la trasformazione digitale.

“Se andiamo a vedere i segmenti più dettagliati notiamo che sono quasi tutti abbondantemente sopra la doppia cifra, oltre il 10%.  In particolare abbiamo visto crescere il comparto della comunicazione, ad esempio le tecnologie wireless, RFID e networking, che hanno realizzato addirittura crescite quasi del 30%”.

merceologie_automazione-fino al 2017

Fonte: innovationpost.it

“Ci sono le aree come il triangolo Milano Bologna Triveneto che stanno performando decisamente bene. Anche al Sud o qualcosa qualcosa si muove con i produttori finali che, con il piano impresa 4.0, hanno iniziato a investire e questo è certamente positivo, non solo per l’automazione ma proprio per il l’economia italiana”.

Due, quindi, i temi per il futuro, la continuità di Industria 4.0 e la cultura della formazione. “Dobbiamo  capire col nuovo governo se il piano di impresa 4.0 continuerà – prosegue il Presidente – anche perché l’approccio alla trasformazione digitale deve essere modulare e continuo e, per questo, questo servono continuità e un piano strategico. La seconda sfida è quella di colmare una mancanza, ovvero le competenze digitali. Proprio per questo sia ANIE automazione che SPS quest’anno si concentrano molto sul concetto di cultura 4.0 e formazione 4.0 perché sarà importante traguardare non solo la forza lavoro, ma anche manager e imprenditori. Senza un’adeguata preparazione delle risorse umane, infatti, non sarà possibile realizzare una trasformazione realmente efficace per essere competitivi in futuro”.

Alfredo Santaniello

Content Manager at Cogent
Appassionato di nuove tecnologie e sempre attento ai trend dell'industria 4.0, Alfredo si occupa di trovare contenuti che aiutino le imprese italiane ad affrontare le nuove sfide della quarta rivoluzione industriale.
Alfredo Santaniello